Home » Geely Galaxy Starship Concept, il SUV da 5 metri al Salone di Pechino
Geely Galaxy Starship Concept

Geely Galaxy Starship Concept, il SUV da 5 metri al Salone di Pechino

Geely Galaxy Starship Concept è il nuovo SUV del sub-brand del colosso cinese da oltre 5 metri e con sedile "mobile"

Al Salone di Pechino del 2024, Geely ha svelato il suo nuovo SUV ibrido plug-in di punta, il Geely Galaxy Starship Concept, versione quasi definitiva del Geely Galaxy L9 che arriverà in Cina il prossimo anno. Geely Auto al momento è un marchio del gruppo omonimo non presente in Europa.

Sul nome definitivo non possiao essere certi, ma quando Geely nel 2023 ha presentato la gamma Galaxy ha annunciato quattro modelli PHEV chiamati L5, L6, L7 e L9, appunto il top di gamma. Si basa sulla piattaforma GEA del colosso, derivata dalla piattaforma SEA su cui si basano tutte le Zeekr, ma anche Volvo EX90 e la Lotus Eletre.

Il design della Geely Galaxy Starhip Concept

Lungo più di 5 metri, il Geely Galaxy Starship Concept presenta un design distintivo grazie alle porte ispirate al concetto HiPhi, che combinano elementi delle porte ad apertura controvento e ad ala di gabbiano: le parti inferiori si aprono come le porte controvento, mentre le parti vetrate si aprono verso l’alto come le porte ad ala di gabbiano. È difficile che questa caratteristica arrivi in produzione, ma altri elementi di design potrebbero essere adottati sulla L9.

Geely Galaxy Starship Concept
Image: Geely Auto

Il frontale del Galaxy Starship è chiuso e presenta un design a matrice “stellata” simile a quello visto su Galaxy E8. I fianchi del veicolo presentano linee dritte e pulite, in linea con lo stile di alcune startup cinesi nel settore dei veicoli elettrici. Ci sono maniglie delle porte nascoste, ma anche cerchi dal design triangolare molto evidenti.

Geely Galaxy Starship Concept
Image: Geely Auto

Si dice che queste ruote siano a bassa resistenza aerodinamica, ma è difficile credere che arriveranno in produzione. Sul retro, l’auto presenta due pinne di squalo sul tetto, insieme a una barra luminosa trasversale a doppio strato, con l’elemento superiore a forma di U interrotto dal logo di Geely, mentre l’elemento inferiore serve a sottolineare il logo stesso.

Geely Galaxy Starship Concept
Image: Geely Auto

All’interno dell’abitacolo, l’ambiente è futuristico, con caratteristiche come un sedile che non solo può reclinarsi completamente piatto, ma può anche uscire dall’auto come mezzo di trasporto per gli ultimi chilometri. C’è anche un ecosistema di intelligenza artificiale con proiezioni olografiche e immagini personalizzate.

Alcuni degli elementi più realizzabili, come l’interazione con immagini e video, probabilmente saranno già disponibile tramite un aggiornamento OTA della Galaxy E8 entro la fine di quest’anno. Il sistema operativo del cockpit è guidato da un chip Qualcomm Snapdragon 8295, che alimenta il sistema operativo autodesviluppato da Geely. Dovrebbe esserci un’integrazione per dispositivi come telefoni AI, droni e occhiali intelligenti.

Leggi anche:  MG ZS EV 2023: SUV elettrico compatto a partire da 34.490 €

La piattaforma GEA

Il SUV concept introduce anche una serie di elementi tecnologici che dovrebbero presto arrivare sui modelli di produzione della gamma Galaxy. In primo luogo, il Galaxy Starship è basato sulla nuova piattaforma GEA (Geely Electric Architecture), derivata dalla piattaforma SEA (Sustainable Experience Architecture) di Geely, e può essere utilizzata per veicoli  completamente elettrici, Range Extender e ibridi plug-in.

Il concept Starship è un PHEV che utilizza il sistema Thor di prossima generazione di Geely. Questo sistema utilizza un motore con l’efficienza termica più alta al mondo, del 46%, e si dice che possa offrire un’autonomia combinata di oltre 2000 km nel ciclo CLTC, con un consumo di carburante inferiore a 3,0 l/100 km.

Geely Galaxy Starship Concept
Image: Geely Auto

La piattaforma GEA di Geely sblocca un ecosistema digitale di intelligenza artificiale per i veicoli a energia nuova e funge da telaio digitale di intelligenza artificiale. Sviluppato internamente, integra tecnologie come lo sterzo elettronico, la guida intelligente e la trazione individuale delle ruote. Il tempo di risposta è di 4 ms, il che significa che i veicoli possono gestire il controllo automatico e l’evitamento del rischio in condizioni estreme. Apparentemente, può anche eseguire derapate senza conducente.

Tra le novità introdotte dal Galaxy Starship c’è anche un sistema di guida elettrica intelligente 11-in-1. Geely afferma che si tratta del sistema di guida elettrica più leggero, piccolo ed efficiente del settore. Questo non solo rende il motore elettrico, appunto, più compatto, ma migliora l’efficienza energetica e le prestazioni, garantendo un’autonomia maggiore e una velocità superiore. Si afferma che l’efficienza del motore sia del 90,04% nelle condizioni CLTC e che pesi 79,8 kg. Inoltre, operando a 78 dB, è relativamente silenzioso.

Geely afferma inoltre di aver padroneggiato la tecnologia di integrazione del drive ibrido al carburo di silicio, riducendo del 75% la quantità di carburo di silicio necessario per la piattaforma architettura a 800V.

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.