Home » LEVC L380, il taxi londinese si fa cinese ed extralarge
LEVC L380

LEVC L380, il taxi londinese si fa cinese ed extralarge

LEVC L380 è il secondo modello del marchio inglese produttore di taxi, ma stavolta è un minivan di lusso costruito in Cina

LEVC significa London Electric Vehicle Company, nasce nel 2019 dalle ceneri della London Taxy Company, produttrice degli storici London Cab. Questo perché nel 2012 è stata acquisita da Geely, che ha deciso di esportare i suoi prodotti dal Regno Unito, cosa che fa dal 2020 con taxi LEVC anche in altre città europee. La LEVC L380 è un nuovo modello, un van per il trasporto di lusso, e non è più inglese perché viene prodotto in Cina, nello stabilimento LEVC New Nenergy Automobile Co., Ltd di Zhejiang.

LEVC L380
Image: LEVC

L’auto è già prenotabile in Cina con un deposito di 2000 yuan, circa 220 €, ed è prevista anche nel Regno Unito entro il 2026, così come probabilmente in altri mercati europei. Si tratta del secondo modello, dopo LEVC TX, erede dello storico London Cab di cui riprende l’estetica.

LEVC L380, un taglio con il passato

Il nuovo LEVC L380, invece, con il London Cab e il LEVC TX c’entra poco, e propone un design decisamente diverso. Decisamente più moderno, il doppio frontale, con lo sbalzo tra gruppi ottici diurni e paraurti bombato, ricorda la scelta stilistica fatta con la prima Fiat Multipla, ma va a riprendere anche quello della Li Mega.

LEVC L380
Image: LEVC

L’auto ha cofano corto e, come detto bombato, e forme più squadrate e allungate su tutto il resto. Nasce sulla piattaforma SOA, derivata dalla SEA di Geely che dà vita a molti modello Volvo, Zeekr, Lotus e Polestar, con dimensioni qui di 5,3 metri di lunghezza, 1,99 di larghezza e 1,94 di altezza, con un passo di 3,1.

LEVC L380
Image: LEVC

All’interno, la LEVC L380 può ospitare fino a 8 posti con una configurazione 2 + 2 + 2 + 2. Le file di sedili seconda e terza dispongono di sedie indipendenti, a segnare il posizionamento premium del modello, sull’onda di Lexus LM e anche la cugina Zeekr 009, anche se pensato solo per le società di trasporto persone e non per le vendite private.

LEVC L380
Image: LEVC

Queste le proposte di motore:

  • Motore elettrico da 200 kW/272 CV, velocità massima di 170 km/h, batteria NMC ternaria da 100 kWh, autonomia di 570 km.
  • Motore elettrico da 200 kW/272 CV, velocità massima di 170 km/h, batteria NMC ternaria da 116 kWh, autonomia di 675 km.
  • Due motori elettrici da 400 kW/544 CV, velocità massima di 180 km/h, batteria NMC ternaria da 140 kWh, autonomia di 785 km.

Geely afferma che LEVC L380 può caricare 200 km in 10 minuti, e recupera l’80% in circa 30.

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.