Home » Nuova IM L6: a Ginevra la berlina elettrica per l’Europa
Nuova IM L6

Nuova IM L6: a Ginevra la berlina elettrica per l’Europa

Come anticipato, il marchio cinese IM ha fatto la sua prima apparizione europea al Salone di Ginevra, forse non nel suo migliore anno. Ed è qui che debutta la nuova IM L6, berlina pensata appositamente per il mercato europeo.

Questo mette a tacere le voci, almeno per ora, che le vetture del marchio IM sarebbero state vendute in Europa come MG. Il marchio inglese adotterà due veicoli di fascia alta, ma IM rimarrà un marchio separato.

La nuova IM L6 è molto scattante

Il gruppo cinese Saic ha intenzione di iniziare le vendite europee della nuova IM L6 già verso la fine del 2024, puntando su un design moderno e piacevole e su grandi prestazioni, che la portano ad avere uno scatto 0-100 inferiore a tre secondi nella sua configurazione più potente.

Nuova IM L6
Image: Saic Motor

Lunga 4,9 metri e larga 1,9, ha un’altezza di appena 1,4 con un grande passo di 2,9 metri che garantisce spazio per tutti. L’auto è una grande berlina a quattro posti, ma la forma particolare del tetto panoramico, che si presenta fortemente inclinato, la fa quasi sembrare una coupé.

Ha grandi fari anteriori a LED e forme morbide e sinuose, che la fanno quasi sembrare un blocco unico. I colori sono sobri ed eleganti, e, cosa rara per un’auto di lusso, sono ripresi anche dai cerchi. Dentro, cerca di mantenere l’eleganza senza esubero di schermi, ma si ispira a Tesla e Toyota per la forma a cloche del volante.

Nuova IM L6
Image: Saic Motor

L’auto sarà disponibile in versioni a motore singolo e doppio. La prima, probabilmente a trazione posteriore, dovrebbe essere dotata di un motore da 216 kW. La L6 a doppio propulsore dovrebbe invece montare un motore da 379 kW al posteriore e uno da 200 kW all’anteriore. Al lancio, sarà possibile scegliere tra batterie da 90 kWh o 100 kWh.

Leggi anche:  BYD Song L, ecco l'auto più interessante del marchio cinese

L’autonomia, a seconda della combinazione motore-batteria, è stimata in 700 km, 720 km, 750 km o 770 km, tutti secondo il ciclo di omologazione cinese CLTC. Tuttavia, alcune immagini da Ginevra sembrano indicare un’autonomia superiore agli 800 km.

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.