Home » MG9 e MG S9, le altre novità di Saic al Salone di Ginevra
MG9

MG9 e MG S9, le altre novità di Saic al Salone di Ginevra

MG9 e MGS9 sono due vetture di fascia alta che Saic Group venderà in alcuni mercati europei a marchio MG, ampliandone la gamma

Oltre alla nuova MG3, a quel che resta del Salone di Ginevra Saic porta anche altre due vetture a marchio MG, di fascia più alta: parliamo della berlina MG9, la nuova ammiraglia che si posiziona ancora più in alto di MG7; e del suo gemello SUV fastback MG S9.

I veicoli sono a marchio MG per alcuni mercati selezionati, ma sono dei rebranding delle Rising F7 ed R7, vendute con questo marchio, sempre di Saic, in Cina. Rising era una famiglia di veicoli del marchio Roewe, la fu Rover, resa poi marchio indipendente dal gruppo. Con loro, MG mira a Tesla, Volvo, ma anche ad altre cinesi come Zeekr, Xpeng e Nio.

Non è il primo rebranding: per esempio la MG Marvel R è la versione europea della Roewe Marvel R, così come la MG5 è una Roewe Ei5 con un altro nome.

La nuova MG9

Partiamo dalla MG9, una grande berlina elettrica elegante e aerodinamica con il suo cx aerodinamico d’eccellenza pari a 0,20, uno tra i più bassi sul mercato. Come tutte le MG e in generale le auto di Saic, ha un design moderno e sobrio, con cofano allungato e affusolato, fari sottili e sdoppiati, con i gruppi ottici principali integrati nelle prese d’aria laterali del paraurti.

MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

L’auto è affusolata, con forma quasi a cupola data dalla continuità tra parabrezza, tetto in vetro e lunotto, e forme scolpite con nervature che contraddistinguono tutta la carrozzeria. Immancabili le maniglie delle portiere retrattili, in un’auto che complessivamente raggiunge 5 metri di lunghezza, 1,9 di larghezza e 1,4 di altezza.

MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

Dentro, si caratterizza per finiture di qualità e per un grande sistema di schermi, ben tre sotto un unico pannello di vetro. Il cruscotto ha 10,25 pollici di diametro, quello principale da 15,05 e il monitor del passeggero arriva a 12,3. C’è un quarto schermo, separato, da 8 pollici, mentre il volante riprende i colori delle pelli interne e include anche la leva con il selettore di marcia.

Leggi anche:  BYD Dolphin, Atto 3 ed Han: i prezzi ufficiali per l'Italia
MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

Il motore dovrebbe essere lo stesso del modello a marchio Rising. La base ha un singolo motore elettrico da 250 kW o 340 CV con batteria LFP da 64 kWh e 500 km di autonomia. La seconda versione mantiene lo stesso motore ma lo abbina a un pacco NMC da 77 kWh per 602 km di autonomia. La top di gamma ha due motori elettrici per 400 kW o 544 CV di potenza e batteria da 90 kWh per 632 km di autonomia.

La versione Rising supporta in Cina lo swapping battery, con 50 stazioni in tutto il paese. Difficilmente, però, MG implementerà lo stesso tipo di soluzione per i mercati in cui deciderà di vendere la MG9.

Il prezzo non è ancora stato annunciato, ma ci aspettiamo qualcosa di leggermente più basso rispetto alle concorrenti indicate.

MG S9, la versione SUV

La MG S9 rappresenta la versione SUV della MG9, contraddistinta non a caso da una lettera S. Tuttavia, è leggermente più corta, con 4,9 metri di lunghezza, ed è ovviamente più alta e con una forma a fastback.

MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

Il design si avvicina a quello della Marvel R ma con forme più eleganti, fari sottili e con LED anteriore a tutta larghezza, e il posteriore è più particolare, con la tipica coda tronca delle fastback e luci LED sempre orizzontali ma con delle “virgole” che si uniscono alle linee del portellone.

MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

Dentro invece riprende la MG9 in quasi tutto, tranne nella diversa configurazione del tunnel centrale. Anche qui ci sono i tre display anteriori sotto un unico pannello, ma si aggiunge anche un Head Up Display di Huawei.

MG9
Image: Vincent Sergere – Frandroid

Anche le motorizzazioni e le batterie sono identiche, ma cambia il dato sull’autonomia: le tre versioni hanno rispettivamente 536, 570 e 670 km di autonomia, ma manca la versione a trazione integrale che invece c’è sulla MG9.

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.