Home » La nuova batteria LFP Shenxing di CATL si ricarica in 20 minuti anche a -20°C
Exeet Exlantix ET

La nuova batteria LFP Shenxing di CATL si ricarica in 20 minuti anche a -20°C

La nuova batteria LFP CATL Shenxhing della Exeed Exlantix ET recupera l'80% in 24 minuti a -20, confermandosi molto resistente

Come annunciato dalla stessa CATL, la Exeed Exlantix ET è la prima auto prodotta in serie che monta la sua nuova batteria LFP chiamata Shenxing, che nei test invernali sta dimostrando tutta la sua resistenza. Confermando, di nuovo, che il freddo non è deleterio per le auto elettriche.

L’auto infatti è stata approfonditamente testata nella Mongolia Interna, la regione più fredda della Cina, con temperature al di sotto dei -20°C. Nonostante questo, infatti, il SUV elettrico è riuscito a recuperare l’80% in 24 minuti, e ciò conferma la sua capacità di recuperare 400 km in 10 minuti a condizioni ideali (intorno ai 25°).

CATL ha annunciato che i veicoli alimentati dalla prossima generazione della batteria LFP Shenxing saranno disponibili globalmente in Europa, Medio Oriente e Nord America. Tra i clienti già confermati ci sono Chery, Avatr e Neta, ma non è da escludere che se ne dotino anche Geely e Volkswagen.

La nuova CATL Shenxing Superfast Charging

La batteria Shenxing Superfast Charging è stata presentata ad agosto 2023. In base all’auto, può fornire un’autonomia fino a 700 km e presenta un anello di ionizzazione rapida di seconda generazione. Nonostante la chimica al fosfato di ferro e litio (LFP) a basso costo, supporta una ricarica 4C, cosa che la rende la prima LFP 4C al mondo.

Exeet Exlantix ET
Image: Chery

La sigla “C” indica un moltiplicatore di ricarica della batteria, indicando quante volte la batteria può essere caricata in un’ora. Quindi, 4C significa che può essere completamente ricaricata in 15 minuti e quattro volte in un’ora, cosa che la pone in generale tra le batterie più performanti al mondo, anche più efficienti di quelle a 800 Volt.

Leggi anche:  Hycan V09 2024: il monovolume elettrico di GAC

Come detto, la Exeed Exlantix ET è la prima auto a dotarsene, ed è un primato che spetta a Chery visto che Exeed è il suo marchio premium di auto elettriche. Al momento vende la berlina Exlantix ES, che però non ha ancora la nuova LFP di CATL.

Exeet Exlantix ET
Image: Chery

La Exlantix ET di Chery offrirà batterie da 60 kWh, 82 kWh e 100 kWh. Si basa sulla piattaforma EV di Chery chiamata E0X, che supporta anche la Luxeed S7 di Chery e la Aito M7.

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.