Home » Le prime foto spia di una Firefly, l’elettrica di Nio per l’Europa

Le prime foto spia di una Firefly, l’elettrica di Nio per l’Europa

Sono comparse in rete le foto spia della prima vettura Firefly, marchio che Nio ha pensato per l'Europa e per vendere elettriche economiche

Dopo quella di Alps, anche la prima vettura a marchio Firefly è stata avvistata tutta camuffata sulle strade cinesi.

Firefly è il nuovo marchio che Nio ha pensato per il mercato europeo, più economico delle sue e che potrebbe dare slancio al Vecchio Continente in termini di prezzo e tecnologia: anche se ancora non sappiamo molto, le Firefly dovrebbero costare relativamente poco e colpire strategicamente il mercato con un buon ecosistema e soprattutto lo swapping battery.

Arriverà nel 2025

Ancora non c’è un nome per la prima Firefly, il cui debutto è previsto tra fine 2024 e inizio 2025 stando alle dichiarazioni di Qin Lihong, presidente di Nio.

Dalle foto, però, possiamo capire perché potrebbe conquistare gli europei: è infatti un’auto compatta e moderna, vicina probabilmente a modelli come Zeekr X, la Lynk & Co elettrica, la Smart #1 o, uscendo da Geely, la BYD Yuan UP e la Jeep Avenger. Sembra distinguersi però per un design ancora più particolare, con un aspetto quasi da hatchback che potrebbe svelarsi in un SUV di piccole dimensioni, considerando l’altezza leggermente superiore da terra. Non manca poi un tocco sportivo con il spoiler posteriore.

Image: HiEV

Firefly come detto deve rappresentare il marchio “di massa”, con prezzi tra i 100.000 e i 200.000 yuan, ovvero tra i 10.000 e i 25.000 € in Cina, verosimilmente tra i 18.000 e i 30.000 € in Europa. Lo farà quindi concentrandosi su auto piccole ed economiche, pensate per i giovani, e andando a dare fastidio a Fiat 500, Renault 5, Volvo EX30 e agli altri modelli citati. E il primo veicolo sarà presentato in Europa nel terzo trimestre del 2024.

Firefly ha quindi un grande valore per Nio, da ormai più di un anno in crisi con le vendite. Soprattutto in Europa, dove stenta a decollare al di fuori della Norvegia e della Germania, il suo più grande mercato in UE: qui ha venduto 26 veicoli a gennaio 2024. Negli altri paesi in cui è presente, Danimarca, Paesi Bassi e Svezia, ha fatto numeri molto più limitati.

Leggi anche:  Aiways U6, suv coupé elettrico giovanile in Italia a 49.900 €

Anche nel resto del mondo le cose non vanno bene: nel 2023, Nio ha consegnato globalmente 160.038 veicoli, mancando il proprio obiettivo annuale di 245.000 unità. Il loro obiettivo per il 2024 è quello di consegnare globalmente 230.000 veicoli, ma dovrà impegnarsi per raggiungere tale obiettivo.

Fonte: HiEV, Pandaily

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.