Home » Le foto spia della nuova Mini elettrica uscita dalla fabbrica in Cina

Le foto spia della nuova Mini elettrica uscita dalla fabbrica in Cina

I primi modelli della nuova Mini elettrica sono usciti dalla fabbrica e sono pronti per le prime consegne previste in Cina nel 2024

Seguendo un destino simile a Smart, anche la Mini non è più totalmente europea: la nuova generazione è frutto della recente joint venture tra BMW e Great Wall Motors, e non a caso è stata presentata al Salone di Shanghai lo scorso aprile 2023 ed è la prima Mini ad essere prodotta in Cina, presso le fabbriche del gigante cinese, insieme alle cugine a marchio Ora, di proprietà di GWM. In particolare, ha parentela stretta con la Ora Cat, già venduta in Germania.

Di recente, alcuni modelli della vettura sono stati avvistati su un rimorchio in Cina, in attesa delle prime consegne previste in Cina nel primo trimestre del 2024 con prezzo a partire da 199.800 yuan, circa 25.000 €. Non sappiamo quale sarà il prezzo sui mercati europei.

La nuova Mini in breve

La Mini Cooper elettrica si basa sulla piattaforma Ora R1, che è stata sviluppata appositamente per i veicoli elettrici compatti. Il design esterno riprende le linee iconiche della Mini in chiave nettamente moderna e squadrata, con alcuni dettagli distintivi, come la griglia chiusa, i fari a LED e le ruote aerodinamiche. Il colore di serie è il bianco, con alcuni accenti in verde chiaro che richiamano il tema ecologico. Ma è disponibile anche in verde lime e blu elettrico.

Image: carnewschina

L’abitacolo della Mini Cooper elettrica offre spazio per quattro persone e un bagagliaio da 211 litri. Il cruscotto è dominato da un display touch da 10 pollici che integra il sistema di infotainment e la navigazione. Il volante è multifunzione e rivestito in pelle, mentre i sedili sono in tessuto. La dotazione di serie include il climatizzatore automatico, il cruise control, il sensore di parcheggio posteriore e il sistema di frenata d’emergenza.

La Mini Cooper elettrica monta un motore elettrico da 184 CV, simile alla scorsa generazione, e una batteria da 42 kWh, che le consentono di raggiungere una velocità massima di 150 km/h e un’autonomia di 270 km con una sola ricarica. La batteria supporta la ricarica rapida al 80% in 30 minuti. La Mini Cooper elettrica ha anche una modalità di guida B (Brake), che aumenta la frenata rigenerativa e riduce il consumo di energia.

Fonte: Comunicato Stampa

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.