Home » GAC aderisce alla “Battery Swap Alliance” di Nio
Battery Swapping Nio

GAC aderisce alla “Battery Swap Alliance” di Nio

GAC si unisce a Geely, JAC, Changan e Chery nella Battery Swap Alliance di Nio per uno standard delle batterie intercambiabili

Dopo Chery, Geely, JAC e Changan, anche GAC aderisce alla Battery Swap Alliance creata da Nio, il consorzio di costruttori automobilistici cinesi per la standardizzazione delle batterie interscamiabili di cui proprio Nio è leader.

GAC e Nio ritornano così insieme, dopo una prima joint venture di altro tipo, il marchio Hycan, finita perché Nio non aveva le finanze per mantenerla. GAC è uno dei più grossi gruppi automobilistici cinesi, proprietario dei marchi Trumpchi, Aion, Hyper e Hycan, e produttore dei modelli per la Cina di marchi quali Honda, Toyota e Mitsubishi.

Per capire le dimensioni, nel 2023 ha venduto due milioni e mezzo di veicoli, di cui oltre mezzo milione elettrici e ibridi plug-in soprattutto grazie al marchio Aion, che nel 2023 è divenuto il secondo marchio più venduto di auto elettriche tra i cinesi.

L’entrata di GAC nell’alleanza

L’accordo tra GAC e Nio è stato firmato in Cina l’8 maggio 2024, presso la sede di GAC a Guangzhou. Insieme, i due colossi stabiliranno uno standard per le batterie intercambiabili e svilupperanno il business dello scambio di batterie.

Image: Nio

La partnership comprende diverse aree, tra cui lo sviluppo di uno standard per le batterie, la creazione di veicoli abilitati allo scambio di batterie e l’espansione della rete di servizi di scambio di batterie.

GAC Aion Hyper HT SUV
Image: GAC

Molto probabilmente, sarà Aion, forte del suo successo sopra citato, a dotarsi di modelli con tecnologia battery swapping.

La Battery Swap Alliance

Nio ha iniziato a formare l’alleanza di scambio batterie lo scorso novembre, firmando un accordo di cooperazione strategica con Changan. Alla fine dello stesso mese, il 29, l’alleanza si estende a Geely e l’11 gennaio 2024 anche a JAC e Chery.

Leggi anche:  Hycan V09 2024: il monovolume elettrico di GAC

Con una produzione di veicoli elettrici in massa da parte di Geely, Changan, JAC, Chery e GAC, Nio può concentrarsi maggiormente sulla fornitura di una rete di scambio batterie piuttosto che sulla produzione di automobili. Al 8 maggio, Nio gestisce 2.413 stazioni di scambio batterie in Cina, ponendo le basi per un futuro più sostenibile e conveniente nell’industria automobilistica.

Fonte: Nio

Robin Grant

Robin Grant aka Roberto Mazza è un blogger con la passione della scrittura. La sua carriera ha inizio come recensore automobilistico, dove ha affinato la sua capacità di analizzare veicoli in modo approfondito e appassionato. La sua straordinaria passione per i paesi nordici lo ha spinto a creare il sito www.noglen.eu, dove condivide la storia e la cultura affascinanti di queste regioni.